Tag Archives: primi

TORTELLI DI ERBETTA ALLA PARMIGIANA

Difficoltà:***
Preparazione:30 minuti
Cottura:3 minuti

[collapse id=”collapse_88″]
[citem title=”INGREDIENTI per 6 persone” id=”citem_16″ parent=”collapse_88″]

Per il ripieno

300 gr di ricotta di vacca
100 gr di ricotta di pecora
150 gr di bietole (o spinaci)
150 gr di Parmigiano Reggiano
30 mesi sale q.b.
Per la sfoglia

300 gr di farina
3 uova intere
Per condire

100 gr di burro fuso
100 gr di Parmigiano Reggiano 24 mesi grattugiato


[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_8″ parent=”collapse_88″]

Per il ripieno: lessare le foglie delle bietole o degli spinaci, strizzarle e tritarle fini.
Lavorare le ricotte con le bietole, i 150 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato 30 mesi e salare.

Per la pasta: Disporre la farina a fontana sulla spianatoia, al centro rompervi le uova e impastare.
Preparare la sfoglia tirandola il più sottile possibile, a strisce larghe circa 10 cm. Porre il
ripieno a mucchietti, grossi come una noce, in fila sulla striscia di sfoglia a una distanza di
4-5 cm l’uno dall’altro; ripiegare la striscia per il lungo in modo da ricoprire il ripieno.
Schiacciare con le dita intorno al mucchietto di ripieno. Formare dei tortelli rettangolari tagliandoli
con l’apposita rotellina.

Cuocerli per circa 3 minuti in acqua salata, scolarli bene e condirli, con burro fuso e Parmigiano
Reggiano grattugiato.


[/citem]
[/collapse]

RAVIOLI DI CECI

Difficoltà:***
Preparazione:2 ore

[collapse id=”collapse_10″]
[citem title=”INGREDIENTI per 8 persone” id=”citem_76″ parent=”collapse_10″]

Per la pasta:
150 gr di farina
50 gr di farina di farro
2 uova
olio
sale
pepe

Per il ripieno e il condimento:
250 gr di ceci lessi
200 gr di panna liquida
150 gr di erbette
60 gr di prosciutto crudo
parmigiano grattuggiato
scalogno
burro
olio d’oliva
sale e pepe


[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_49″ parent=”collapse_10″]

Impastate le farine con le uova, un cucchiaio d’olio, un pizzico di sale. Lavorate a
lungo poi fate riposare la pasta.
Intanto passate al mixer i ceci con il prosciutto,40 gr di olio, 30 gr di formaggio
grattuggiato, sale e pepe ottenendo il ripieno.
Stendete la pasta in sfoglie sottili, distribuitevi il ripieno a mucchietti equidistanti,
copriteli e ritagliateli, ottenendo una cinquantina di ravioli quadrati.
Lessateli in abbondante acqua bollente salata. Nel frattempo stufate le erbette
in un fondo di burro e scalogno tritato. Salate, bagnate con un mestolo di acqua di cottura dei ravioli.
Fate stufare la verdura per 15 minuti poi unite la panna e al bollore, frullate tutto a salsina.
Scaldatela in una larga padella e saltatevi i ravioli. Serviteli con formaggio grattuggiato.


[/citem]
[/collapse]

RAVIOLI RICOTTA E SPINACI AL SUGO

ravioli al sugo

Difficoltà:***
Preparazione: 1 ora e 30 minuti
Cottura:15 minuti circa

[collapse id=”collapse_58″]
[citem title=”INGREDIENTI” id=”citem_14″ parent=”collapse_58″]
Per la pasta

Farina di semola – 500 gr
Acqua – ½ bicchiere

Per il ripieno

Erbette – 300 gr (o spinaci)
Ricotta di pecora – 700 gr
Uova – 1
Sale – 2 cucchiaini
Zucchero – 5 cucchiai
Farina – 3 cucchiai

Per il sugo

Passata di pomodoro – 3 litri
Olio extra vergine di oliva – Quanto basta
Sale fino – A piacere
Cipolla bianca – 1
Acqua – Mezzo bicchiere
Pecorino sardo – 200 gr grattugiato
[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_81″ parent=”collapse_58″]
Prima di procedere con la realizzazione vera e propria dei ravioli, mettete il sugo in cottura,
quindi iniziate con il soffritto di olio extravergine di oliva e cipolla, aggiungete la passata di pomodoro,
l’acqua e il sale. Fate cuocere per un paio d’ore a fuoco basso.
Impastate la semola con l’acqua, cercando di mantenere l’impasto sodo. Sconsiglio di utilizzare troppa acqua
perché una pasta troppo molle tenderebbe a rompersi. Coprite con un panno umido e fate riposare
Continuate realizzando in ripieno: è necessario che le erbette o gli spinaci siano stati preventivamente lessati
e strizzati. Quindi assemblate gli ingredienti per il ripieno e passate il composto al mulinello
Stendete la pasta, con l’ausilio di una macchinetta o di un matterello, tenendola non troppo spessa (due millimetri circa).
Tagliatela in rettangoli di circa 5 cm per 10 cm.
Riponete un cucchiaino abbondante di impasto per il ripieno in ogni rettangolo facendo attenzione a
non avvicinarvi troppo ai bordi.
Per chiudere il raviolo, piegate in due il rettangolo di pasta, andando a formare un quadrato,
fate fuoriuscire l’aria che non deve rimanere all’interno del raviolo e premete a fondo i bordi per evitare
la fuoriuscita del ripieno al momento della cottura. Io ho comprato una rotella tagliapasta fatta apposta per i
ravioli, che ne sigilla i bordi ancora meglio della pressione manuale
Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e fate cuocere pochi ravioli per volta.
Scolateli delicatamente con una schiumarola e adagiateli direttamente nei piatti di portata conditi con il sugo.
Serviteli con una manciata di pecorino sardo.


[/citem]
[/collapse]