Tag Archives: ravioli

PASTA FRESCA PER RAVIOLI

Difficoltà: **
Preparazione: 1 ORA

[collapse id=”collapse_78″]
[citem title=”INGREDIENTI  per 4 persone” id=”citem_1″ parent=”collapse_78″]
400 gr di farina
4 uova
sale
olio d’oliva
acqua tiepida
[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_46″ parent=”collapse_78″]
Disporre la farina a mucchio su una spianatoia creando al centro un piccolo cratere.
Versate al centro della fontana le uova, il sale e qualche goccia di olio. Con la forchetta sbattete
le uova e poco alla volta incorporate la farina agli altri ingredienti, usando le mani.

Lavorate l’impasto sempre con le mani, fino ad ottenere un composto omogeneo aggiungendo, se l’impasto
lo richiede, un goccio di acqua tiepida. Dovreste riuscire a lavorare tenendo la parte di pasta verso di
voi con la mano sinistra e quella più lontana con la destra e continuare a lavorarla fino a che non sia
del tutta omogenea.

Ora fate riposare il panetto ottenuto, preferibilmente lontano dalle correnti d’aria e in un luogo caldo,
coprendolo con un panno per circa 30 minuti.

La pasta per i ravioli va tirata poco alla volta perchè non deve asciugarsi.
Ecco perchè trascorso il tempo necessario dovrete prenere il vostro panetto e dividerlo in più parti
che dovranno essere accuratamente ricoperte. Infarinate bene la spianatoia e lavorate con il matterello i
dischi di pasta. Fate quindi riposare la sfoglia, tagliatela in strisce.

Avrete ora la vostra striscia di sfoglia: su una metà di essa dovrete appoggiare il ripieno scelto,
creando tante palline tutte ben distanziate tra loro, l’altra metà della sfoglia vi servirà invece per
coprire il ripieno che dovrà essere bene chiuso con una decisa pressione delle dita.

Prendete ora una rotella dentella per tagliare la pasta in tanti quadrotti dando così vita ai ravioli.


[/citem]
[/collapse]

Ravioli di zucca mantovani

Difficoltà: ***
Preparazione: 120 minuti
Cottura: 10 minuti

[collapse id=”collapse_38″]
[citem title=”INGREDIENTI” id=”citem_76″ parent=”collapse_38″]
400 gr. di farina 00
4 uova
600 gr. di zucca non pulita o 400 gr. di zucca pulita
100 gr. di grana o parmigiano grattugiato
40 gr. di amaretti
Pane grattugiato q.b.
Noce moscata q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
40 gr. di burro
6-8 foglie di salvia
[/citem]
[citem title=”PREPARAZIONE” id=”citem_63″ parent=”collapse_38″]
Lavate e tagliate a fette la zucca, levando i semi e i filamenti.
Disponete i pezzi ottenuti in una pirofila, coprite con carta da forno o stagnola,
e infornate a 200°C per 25-30 minuti. Quando sarà morbida, toglietela e fatela raffreddare.

Intanto procedete con la preparazione della pasta. Prendete la farina e disponetela a vulcano, i
n modo da inserire le uova nel “cratere”. Aggiungete un pizzico di sale e amalgamate il tutto,
aiutandovi con un po’ d’acqua se necessario. Lavorate la pasta fino a renderla una palla omogenea.
Stendetela utilizzando un mattarello, in modo da ottenere una sfoglia sottile. Create i vostri ravioli
con uno stampo rotondo o utilizzando un bicchiere.

Quando la zucca si sarà raffreddata, eliminate la buccia e mettete la parte utilizzabile in una terrina,
dove la ridurrete in poltiglia. Con un mixer amalgamate il grana, gli amaretti, il sale,
il pepe e la noce moscata. Unite il trito alla zucca e amalgamate bene il tutto. Se vi sembra che il
composto sia troppo molle, potrete aggiustarlo con un po’ di pane grattugiato.

Riempite i vostri ravioli e piegateli a mezzaluna. Fateli cuocere in acqua salata per una decina di minuti.
In un padellino fate scaldare il burro insieme alle foglie di salvia. Scolate i ravioli e conditeli.
[/citem]
[citem title=”I CONSIGLI DI ZIA GIANNINA” id=”citem_84″ parent=”collapse_38″]
Per chiudere meglio i ravioli potete utilizzare una pennellata d’acqua come collante lungo i bordi e poi
schiacciarli leggermente con la punta di una forchetta. Cercate di evitare che rimanga dell’aria all’interno,
premendo la pasta intorno al ripieno. La cottura della zucca dipende spesso dal tipo scelto, perciò,
prima di levarla dal forno, assicuratevi con un coltello che sia effettivamente morbida.
[/citem]
[/collapse]